Europrogettazione

Corte dei Conti Europea: di cosa si occupa?

Nel settore dell’Europrogettazione, è importante conoscere le istituzioni che sostengono la gestione dell’Unione Europea e chi contribuisce all’amministrazione dei fondi e finanziamenti dell’UE.

Corte dei Conti Europea: cos’è?

La Corte dei Conti dell’UE è l’istituzione che assicura una buona gestione finanziaria dell’UE in quanto controlla che ci sia una raccolta ed  utilizzo corretto dei suoi fondi.

Si tratta di un organo indipendente dell’Unione Europea che lavora per migliorare la gestione del bilancio dell’UE e la tutela degli interessi dei contribuenti degli Stati membri.

Si tratta di un’istituzione indipendente dell’Unione Europea che non ha poteri legali, ma il ruolo che svolge è di fondamentale importanza.

Di cosa si occupa?

  • della gestione delle entrate e spese dell’UE affinchè ci sia un utilizzo legittimo dei fondi;
  • del controllo di tutte le istituzioni o persone che gestiscono i fondi dell’UE;
  • di denunciare all’Ufficio Europeo per la lotta antifrode in caso di sospetti atti di corruzione o attività illegali;
  • di assistere il Parlamento Europeo e la Commissione Europea nella funzione del controllo dell’esecuzione del bilancio dell’UE;
  • per garantire una buona gestione finanziaria, consiglia ai politici dell’UE come amministrare al meglio i fondi a disposizione;
  • di proporre cosa valutare, la modalità in cui farlo, la forma e i tempi da utilizzare per avere risultati.

La Corte dei Conti Europea si focalizza soprattutto sulla Commissione Europea in quanto è l’istituzione maggiormente responsabile dell’esecuzione del bilancio UE.

Funzionionamento della Corte dei Conti Europea

Il lavoro di controllo della Corte dei Conti si suddivide in:

  • audit periodico ovvero controllo della gestione finanziaria dell’UE secondo le norme dei trattati;
  • audit selezionato ovvero una verifica approfondita su alcuni temi e settori specifici.

Nello specifico gli audit si distinguono in:

  • audit finanziari, in cui si valuta che i conti presentino accuratamente la posizione finanziaria, i risultati e il flusso di cassa dell’anno;
  • audit di conformità, in cui si valuta che le spese rispettino le norme;
  • controlli di gestione, in cui si valuta che i fondi dell’UE siano utilizzati per raggiungere gli obiettivi nella forma più economica possibile.

Formazione della Corte dei Conti Europea

La Corte dei Conti europea è formata da membri, uno per ogni Stato membro, nominati dal Consiglio e visionati dal Parlamento con un mandato di 6 anni rinnovabilli.
La Corte è guidata da un presidente eletto dai suoi membri, con un mandato di 3 anni anche questi rinnovabili.

Per imparare a scrivere un progetto europeo efficace e diventare beneficiario dei fondi dell’UE, partecipa ad uno dei corsi di europrogettazione.

share