Europrogettazione

Lavori e tirocini nell’ambito del Corpo Europeo di Solidarietà

Nel settore dell’Europrogettazione, è importante conoscere quali sono le opportunità dedicate ai cittadini europei che possono migliorare la loro occupabilità, così come previsto anche dalla strategia Europa 2020. In un passato articolo abbiamo parlato del Corpo Europeo di Solidarietà facendo una disamina di tutte le opportunità che esso offre ai giovani. Oggi ci concentriamo più nel dettaglio su una delle categorie di progetti del Corpo Europeo di Solidarietà, ovvero i lavori e i tirocini.

Lavori e tirocini offerti dal Corpo Europeo di Solidarietà

Il Corpo europeo di solidarietà è la nuova iniziativa dell’Unione europea che crea l’opportunità per i giovani di prendere parte in progetti in ambito volontariato, lavoro e solidarietà da svolgersi sia nel paese d’origine che all’estero a beneficio delle comunità e delle persone in Europa.

I lavori sono attività di solidarietà per i giovani, per un periodo da 3 a 12 mesi, retribuiti dall’organizzazione partecipante, che impiega il partecipante al Corpo europeo di solidarietà. Il sostegno finanziario alle organizzazioni partecipanti che offrono posti di lavoro non può superare i dodici mesi nei casi in cui la durata del contratto di lavoro offerto superi i dodici mesi. Tali lavori devono comprendere una componente di apprendimento e formazione e si basano su un contratto di lavoro scritto, che rispetta tutti i termini e le condizioni di lavoro, come definiti dalla legislazione nazionale o dai contratti collettivi applicabili, o entrambi, del paese in cui viene svolto il lavoro.

I tirocini sono periodi di lavoro a tempo pieno da 2 a 6 mesi rinnovabili una volta per una durata massima di 12 mesi all’interno della stessa organizzazione partecipante. Questo tipo di attività di solidarietà deve includere una componente di apprendimento e formazione; questo per aiutare il partecipante a acquisire esperienza rilevante al fine di sviluppare competenze utili allo sviluppo personale, educativo, sociale, civico e professionale. Il tirocinio deve basarsi su un accordo scritto concluso all’inizio del tirocinio, conformemente al quadro normativo applicabile del paese in cui si svolge il tirocinio. I tirocini non devono sostituire i lavori e dovrebbero essere remunerati dalle organizzazioni ospitanti.

I tirocini e i lavori possono svolgersi: in un paese diverso dal paese di residenza dei partecipanti (transfrontaliero); o nel paese di residenza dei partecipanti (all’interno del paese).

I partecipanti possono accedere a una serie di servizi di supporto, come il supporto linguistico online e la formazione. Le spese di viaggio da casa al luogo del progetto saranno coperte sia per l’andata che per il ritorno. I partecipanti riceveranno anche una piccola indennità in grado di coprire le spese necessarie per consentire il trasferimento e lo stabilirsi in un paese straniero.

Le organizzazioni che ricevono una sovvenzione del Corpo di solidarietà:

  • saranno responsabili della preparazione, dell’attuazione e del seguito delle attività di solidarietà;
  • gestiranno gli aspetti logistici del loro progetto;
  • forniranno ai tirocinanti/dipendenti formazione e/o tutoraggio;
  • aiuteranno i tirocinanti/dipendenti a riconoscere la loro esperienza di apprendimento attraverso il certificato Youthpass o strumenti simili.

Se vuoi avere più informazioni e dettagli sulle opportunità di tirocinio e lavoro, consulta la guida del Programma.

Visita la pagina ufficiale di Corpo Europeo di Solidarietà per avere maggiori informazioni.

Per saperne di più su come scrivere un progetto efficace e diventare esperto nel settore, partecipa ad uno dei corsi di europrogettazione.

share