fbpx
Europrogettazione

L’Agenda Europea delle competenze

Per essere un esperto del mondo dell’Europrogettazione è molto importante conoscere tutte le novità e le proposte promosse dalla Commissione Europea a favore dei cittadini e del futuro dell’Unione Europea.

L’Agenda Europea delle competenze: cos’è?

European Skills Agenda”  è un piano quinquennale stipulato dalla Commissione Europea nato per supportare individui e imprese a sviluppare e migliorare maggiori competenze.

Questo programma è simbolo di svolta e crescita della politica europea in quanto si da priorità alle competenze, e quindi alle persone: si tratta quindi di un vero investimento negli individui.
Obiettivo principale dell’Agenda è proprio quello di garantire il diritto alla formazione e apprendimento permanente per incentivare una ripresa sostenibile soprattutto dopo la pandemia del Covid-19. È proprio il covid, infatti, il fattore scatenante che ha fatto comprendere l’importanza di possedere delle competenze digitali, adeguate per un futuro di qualità: sono esempi eclatanti la formazione a distanza e lo   smartworking, diventati realtà considerevoli nell’Ue. Da qui nasce quindi la necessità per molte persone di perfezionare, approfondire o sviluppare competenze digitali fondamentali.

Obiettivi

Quali sono gli obiettivi dell’Agenda delle competenze?

  • rafforzare la competitività sostenibile, come stabilito nel Green Deal europeo
  • garantire l’equità sociale, mettendo in pratica il primo principio del pilastro europeo dei diritti sociali: accesso all’istruzione, alla formazione e all’apprendimento permanente per tutti, ovunque nell’UE
  • costruire la resilienza per reagire alle crisi, sulla base delle lezioni apprese durante la pandemia COVID-19.

Le 12 azioni dell’Agenda delle competenze

Per raggiungere gli obiettivi prefissati sono state formulate 12 “azioni”:

1.    Un patto per le competenze
2.    Miglioramento dell’intelligenza delle competenze
3.    Sostegno dell’UE per un’azione strategica di riqualificazione nazionale
4.    Proposta di raccomandazione del Consiglio sull’istruzione e la formazione professionale per una competitività sostenibile, l’equità sociale e la resilienza
5.    Attuazione dell’iniziativa delle università europee e migliorare le competenze degli scienziati
6.    Competenze per supportare le transizioni verde e digitale
7.    Aumento dei laureati STEM e favorire le competenze imprenditoriali e trasversali
8.    Competenze per la vita
9.    Iniziativa sui conti di apprendimento individuali
10.   Un approccio europeo alle micro-credenziali
11.    Nuova piattaforma Europass
12.    Miglioramento del quadro di riferimento per sbloccare gli investimenti degli Stati membri e dei privati nelle competenze.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata sul sito della Commissione Europea.

Ricorda che per diventare un europrogettista di successo e scrivere progetti efficaci non puoi farti scappare i master di corsi di europrogettazione!

share