fbpx
Europrogettazione

Crisi Ucraina: impatto sui beneficiari Erasmus Plus

La crisi in Ucraina ha un impatto anche sul naturale svolgimento dei progetti finanziati con il programma Erasmus Plus, e sulla loro gestione. E’ quindi utile tenere in considerazione le raccomandazioni pubblicate dall’Agenzia Nazionale Giovani per gestire al meglio i nostri progetti e, nel caso del Corpo Europeo di Solidarietà, anche i nostri volontari che si trovano o devono partire per l’Ucraina o Paesi limitrofi, interessati dalla situazione di emergenza geopolitica attualmente in corso.

Le raccomandazioni dell’Agenzia Nazionale

I beneficiari di progetti Erasmus+ che hanno partecipanti diretti verso o provenienti dai territori in questione, possono richiedere informazioni e supporto scrivendo alla propria Agenzia di riferimento:

In generale, è consigliato contattare i singoli partecipanti che si trovano attualmente in Ucraina o in Russia, o che prevedono di partire per questi paesi nelle prossime settimane, per esplorare le opzioni disponibili.

Potrà essere invocata la causa di forza maggiore per interruzioni o cancellazioni di attività progettuali Erasmus+ collegate alla situazione in Ucraina. Le condizioni possono essere applicate sia alla mobilità in uscita sia a quella in entrata, fermo restando il rispetto del quadro giuridico generale che si applica a Erasmus+.

I beneficiari hanno, dunque, la facoltà di:

  1. annullare, posticipare o spostare le attività pianificate in Ucraina e Russia;
  2. annullare, posticipare o spostare le attività di mobilità in entrata di partecipanti provenienti da Ucraina e Russia.

Leggi lo specifico delle casistiche.

Connazionali che si trovano in Ucraina o Russia

I connazionali che si trovano attualmente in mobilità nei paesi direttamente coinvolti, Ucraina e Russia, sono invitati a tenersi in stretto contatto con i Consolati italiani e le rappresentanze diplomatiche e a registrarsi sul portale della Farnesina “Dove siamo nel mondo” per segnalare la propria presenza all’estero e consentire alle Ambasciate di disporre di un quadro aggiornato delle presenze dei nostri connazionali all’estero.

Si raccomanda inoltre di consultare il sito web Viaggiare sicuri e consultare gli avvisi di sicurezza e le indicazioni per un eventuale rimpatrio.

Richiesta informazioni

Per richiedere supporto o chiarimenti, inviare comunicazioni su progetti e attività relative ai due programmi Erasmus+|Gioventù e Corpo europeo di solidarietà, è possibile contattare l’Agenzia nazionale per i giovani all’indirizzo direzione@agenziagiovani.it.

L’Agenzia sta monitorando ogni specifica situazione di concerto con le altre agenzie europee e le autorità competenti.

share